12 Dicembre 2017
[]

Documenti

Sostenere la salute

09-05-2015 - 111,34 KB - Documenti Generici
icona relativa a documento con estensione pdf Sostenere la salute

SOSTENERE LA SALUTE
Sostenere la Salute

Ritengo non sia così facile esprimere e spiegare questo concetto, bisogna, infatti, rifarsi a un paradigma diverso e a valori differenti di riferimento.
Prima di tutto dobbiamo interpretare la Salute non come una assenza di sintomi, ma come un principio di Autoregolazione sempre presente nel tessuto vivente.
L´Autoregolazione ha come valore assoluto più elevato il Cambiamento, cioè la capacità di modificarsi, di auto modificarsi, al mutare delle stimolazioni afferenti, sia del mondo esterno sia del mondo interno.
Da questo concetto scaturisce l´importanza di un altro termine: il Relazionale, non inteso come la complessità delle relazioni psicologiche e non, tra le persone, ma come rapporti relazionali con i diversi ambienti che sono intrinseci alla Biologia stessa, rapporto proteico tra sito recettivo di membrana e mediatore chimico, che costantemente modula il comportamento della cellula.
Queste relazioni obbligano il tessuto vivente ad un costante Movimento Adattativo, in un continuo divenire di stimoli e risposte.
Questo Movimento costante Adattativo, che altro non è che la capacità di Autoregolazione, esprime la necessità di mutare costantemente per mantenere in equilibrio i Principi Base Vitali, Allostasi/Omeostasi.

Per alcuni Osteopati, ragionando in termini Fisiologici, l´Omeostasi è un insieme di principi base Biologici immutabili (pH ematico.....), io lo immagino più in movimento e meno rigido, ma questa è un´opinione.

Il fatto concreto è che questo continuo rapporto tra Allostasi e Omeostasi, tra movimento ed equilibrio, tra produzione e distruzione è la base della Vita e della Sopravvivenza. Ciò esprime per certi aspetti alcuni principi della Salute. Possiamo esprimere in altri termini questo concetto, termine che ultimamente è molto caro a noi Osteopati Italiani: Quiete/Dinamica.

Il fatto interessante è che se è vero tutto quello che ci siamo detti fino a qui, all´interno della Quiete/Dinamica esiste in maniera inerente la capacità Autoregolatrice di mantenerci in Salute.
Dobbiamo solo farla emergere con tecniche specifiche, le più rispettose possibili della Biologia del sistema.

Ecco l´interessante del concetto "Biodinamico": qui il rispetto è portato a tal punto che praticamente l´Osteopata sparisce per non intralciare la funzione Autoregolatrice del Sistema.

Per far questo devo sapere come Medico che sostiene la Salute, Chi sono, Cosa sto facendo e quali reazioni sviluppo sul sistema delle autoregolazioni. Quali sono i miei valori di partenza e Come faccio a "sparire" per non interferire; è un crescita personale in una direzione specifica ed è questo e solo questo l´ostacolo più importante per l´Osteopata.




Guglielmo Donniaquio

sito realizzato da lapubliemme.com