12 Dicembre 2017
[]

Forum
percorso: Home > Forum > Le discussioni

OSTEOPATIA E VACCINAZIONE

In linea di massima, come osteopata non posso esprimermi sulla modalitÓ odierna di vaccinare i nostri figli, se lo facessi stimolerei in qualche maniera la scelta delle persone che mi seguono e pretendono da me cure sulla loro salute.
L´osteopata Ŕ a disposizione del paziente e non viceversa, cioŔ non Ŕ il ruolo dell´osteopata obbligare il paziente a comportamenti che vanno contro il suo pensiero per quanto questo possa essere alterato.
L´osteopata deve educare, attraverso l´informazione, il paziente a fare scelte spontanee, spontanee non significa non pensate, ma consapevoli.
Sembra un paradosso, ma non lo Ŕ, la spontaneitÓ quando segue il pensiero profondo, diventa talmente intrinseco alla logica che le scelte sono profondamente proprie e giuste.
Quindi nel rispetto della scelta della famiglia Ŕ necessario informare sui vantaggi e sui rischi della vaccinazione e mettersi a disposizione del nucleo per evitare reazioni immunitarie del bambino non desiderate.
Non voglio parlare delle condizioni estreme della reazione immunitaria, perchÚ non voglio creare ansia.

Per evitare reazioni immunitarie eccessive il bimbo deve essere dal punto di vista neurovegetativo in una condizione "normale", per valutare questo consiglio di portare i vostri bimbi per cinque minuti da un osteopata specializzato in neuro-pediatria, subito prima dell´appuntamento dal Pediatra per la vaccinazione.
Qui vi diranno se il vaccino pu˛ essere fatto subito o dopo qualche tempo. Tutto questo per evitare qualsiasi reazione indesiderata.

Guglielmo Donniaquio
lista dei forum
argomenti messaggi ultimo messaggio

sito realizzato da lapubliemme.com